la visione dell'illuminista francese
Concetti

IL MITO DELLA DEMOCRAZIA DIRETTA

J.JRousseau teorizzava già nel ‘700 la possibilità di una democrazia esercitata personalmente da tutti i cittadini, in forma diretta e senza alcune forma di rappresentanza. All’epoca fu considerata un’utopia e senza entrare nei dettagli del “Contratto Sociale” dell’illuminista francese, questa visione resta  ancor oggi un miraggio. Eppure nell’economia dello sharing, della condivisione,  la tecnologia, le rete, permettono relazioni, scambi di opinioni e informazioni impensabili fino a qualche anno fa. Prime forme di democrazia diretta sono state abbozzate, e ripeto abbozzate,  anche da grosse realtà politiche italiane, tuttavia i limiti delle attuali esperienze, sono ancora lontane dalla visione di democrazia diretta disegnata dal filosofo francese.

Nella visione di quest’ultimo, la persona unendosi a tutti, non  obbedisce che a se stesso, così facendo si rimane “liberi”. La clausola fondamentale del  patto sociale, che lo rende legittimo, è l’UGUAGLIANZA degli associati, nei diritti , nel dovere, nel potere, senza rendere  più onerosa o privilegiata la condizione di qualcuno rispetto ad un altro. Dalla comunità, così costituita, si genera  un autentico CORPO POLITICO, non un capo politico. Si origina una volontà unitaria, la VOLONTÀ GENERALE, non personale. La parola democrazia deriva infatti delle parole demos (popolo) e kratos (potere), letteralmente POTERE DEL POPOLO, non potere del singolo.  Una legge è l’atto con cui tutto il popolo statuisce su sé stesso, mentre un Governo (chi amministra) è  un corpo intermedio che esegue la volontà generale per il popolo in quanto sia suddito che sovrano.

J.J.Rousseau a parte, la democrazia in generale prevede anche dei capisaldi fondamentali come: la libertà di opinione, la neutralità e l’anonimato intese come l’assenza di voti a alternative privilegiate, la certezza delle regole e del numero degli elettori, nonché l’assenza di organismi occulti… si potrebbe scrivere tanto e tanto altro ancora.

Ditemi voi se esiste oggi qualcosa che assomigli vagamente a quanto scritto… la democrazia diretta resta ancora un mito.

Lascia un commento